Il castello risale al periodo Longobardo, costruito intorno alla metà del secolo X ,periodo in cui ci furono le autorizzazioni all’incastellamento delle terre e dei poderi dei signori, sulla zona più alta della città.

Il castello nel 1138 fu assalito da re Ruggero II che creò numerosi danni strutturali, poi ristrutturato e riadatta nel 1270. Il primo feudatario del castello fu Francesco Pandone nominato conte di Veanfro nel 1443 da Adolfo I. In questo periodo il castello fu adeguatamente strutturato per una difesa più idoena alle tecniche belliche del periodo.

Nel 1487 i sudditi di Scipione Pandone , nipote di Francesco si ribellarono alle continue ancherie dell padrone del castello e presentarono una petizione  a re Ferrante per chiedere che la città passasse al demanio. Con l’inizio del cinquecento finiscono le guerre e al castello vengono apportate modifiche strutturali per utilizzare  il castello non più come difesa ma come residenza abitativa. Alle pareti vengono effigiati affreschi che riportavano figure dei cavalli in quanto interessati per la valorizzazione delle razze e  affreschi di personaggi importanti.Venne costruita una loggia con delle arcate, un salone e la sala del Teatrino. L’era dei Pandoni termina come feudatari nel mese di settembre del 1528 quando venne catturato e portato a Napoli per essere giustiziato in quanto ritenuto traditore degli spagnoli.

Dopo la morte dei Pandoni ci sono state altre famiglie  che hanno acuistato e venduto il castello apportando significative ristrutturazioni , poi nel 1979 il Ministero dei Beni Culturali lo prende per farlo diventare un bene dello Stato.

Oggi il castello è sede del primo Museo Nazionale del Molise dove, oltre alle pitture e affreschi naturali,  ci sono importanti pitture di artisti contemporanei e del seicento provenienti da altre regioni.

COME ARRIVARE AL CASTELLO - Clicca qui per aprire:

In auto:

  • Autostrada: Roma – Napoli fino all’uscita San Vittore (FR)  poi proseguire per Venafro.
  • Autostrada:  Napoli – Roma fino all’uscita Caianello(CE) proseguire per Venafro.
  • Autostrada : Adriatica A14 fino all’uscita Vasto Sud poi prendere  la Fondo Valle Trigno per Isernia,direzione Venafro.
  • Autostrada : Adriatica A14 fino all’uscita Termoli poi prendere  la Bifernina  per Isernia,direzione Venafro.

In treno: Da tutte le direzioni fino alla stazione di Venafro

In aereo: Gli aeroporti più vicini sono quelli di:

SERVIZI :

  • Farmacia  124, C. Campano – 86079 Venafro (IS)  tel: 0865 900015
  • 250, Via Colonia Giulia – Venafro (IS) tel: 0865 904163
  • OSPEDALE VENAFRO Via Colonia Giulia 20 – 86079 VENAFRO (IS) tel. 0865 907838.
  • CARABINIERI  Via Maiella – 86079 Venafro (IS) tel: 0865 91460
  • Banche e Bancomat
  • Bancoposta

Il serizio del tempo che fa e la webcam in diretta streaming  è un servizio di Meteo isernia e Molise.
   Segnala un evento     Il tempo che fa    Aggiungi il tuo sito    Aggiungi la tua attività    Webcam

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *